logo fashion
fashion&beauty
gennaio 14, 2020 - Mercedes-Benz

Apertura della Mercedes-Benz Fashion Week di Berlino con talenti della moda dal Sudafrica

Per celebrare i 25 anni dell'impegno globale di #mercedesbenz nel mondo della #moda, Clive Rundle, Floyd Avenue, Rich Mnisi e Viviers sfilano in uno show collettivo all'apertura della #fashion Week nella Kraftwerk di Berlino


Stoccarda/Berlino. La #mercedesbenzfashionweek di #berlino Autunno/Inverno 2020 si è aperta con lo show collettivo “Mercedes-Benz presents #fashion talents from South Africa” ieri sera. Nella nuova location della Kraftwerk Clive Rundle, Floyd Avenue, Rich Mnisi e Viviers hanno presentato i loro look creati espressamente per #berlino su una passerella lunga 45 metri. Lo show collettivo, che ha rappresentato l'evento di apertura delle celebrazioni per il 25° anniversario dell'impegno globale di #mercedesbenz nel mondo della #moda, rientra nel programma internazionale #mercedesbenz #fashion Talents, nato per sostenere le nuove generazioni di stilisti. Tra gli ospiti era presente anche la top model sudafricana Candice Swanepoel che ha seguito con grande interesse la sfilata di #moda della sua madrepatria.

Il settore della #moda sta assumendo sempre più importanza in Africa, e particolarmente in Sudafrica, mentre nel frattempo suscita scalpore anche oltre i confini del continente. «Sono molto lieta che la #mercedesbenzfashionweek di #berlino abbia potuto contare sulla presenza di quattro creatori di #moda internazionali interessanti e affascinanti come Clive Rundle, Floyd Avenue, Rich Mnisi e Viviers», dichiara Bettina Fetzer, Vicepresidente Marketing #mercedesbenz Cars. «È sempre di grande ispirazione vedere con quanta creatività i giovani designer attingono alle risorse che hanno a disposizione, riuscendo al tempo stesso a lavorarle in modo sostenibile e naturale. Lo show di apertura di oggi a #berlino sottolinea ancora una volta il nostro chiaro impegno internazionale nei confronti della #moda e dimostra al tempo stesso quanto valore #mercedesbenz attribuisca alla promozione dei giovani talenti ormai da più di dieci anni.»

«La #mercedesbenzfashionweek di #berlino rappresenta un elemento fondamentale del nostro impegno mondiale nel mondo della #moda. Per questo sono particolarmente lieto che il trasferimento nella Kraftwerk, in questa stagione, ci abbia permesso un'ulteriore espansione e di ampliare così la portata del progetto di un evento di #moda destinato agli specialisti del settore e al vasto pubblico», ha affermato Michael Schiebe, Responsabile Vendite Vetture in Germania e membro della Direzione Vendite #mercedesbenz Cars in Germania. «Lo show con quattro talenti emergenti dal Sudafrica sottolinea il nostro chiaro impegno nei confronti della sede di #berlino come centro culturale e una delle principali piattaforme della #moda a livello europeo.»

L'esperta di #moda Annette Pringle-Kölsch vive a Johannesburg da 15 anni e si occupa di molti stilisti emergenti, distribuendo le loro creazioni a importanti boutique di #moda in tutto il mondo. Consapevole delle particolari condizioni di lavoro nel settore della #moda in Africa, spiega che la crescente professionalizzazione degli stilisti e il mercato in crescita rappresentano un motore importante per il lavoro delle fabbriche e degli studi di design. Al tempo stesso le risorse a cui i creativi possono attingere sono caratterizzate innanzi tutto da materiali che all'estero vengono considerati prodotti di scarto. Molti tessuti vengono importati e successivamente venduti tramite magazzini e mercati. Poiché la maggior parte dei materiali è disponibile solo in quantità limitate, le collezioni vengono prodotte a mano in piccola serie e secondo standard estremamente esclusivi. Attraverso l'upcycling e il riciclaggio di prodotti già esistenti, gli stilisti trattano le risorse con cura e in modo sostenibile, creando una #moda di alta qualità e dal carattere unico.

Clive Rundle è uno degli stilisti di #moda più rinomati del Sudafrica e disegna #moda femminile da 30 anni, avendo aperto la sua prima boutique già nel 1989. Con una vecchia tela riesce a raccontare nuove storie, unendo l'arte della sartoria creativa con tessuti vintage e resti di materiali raccolti nell'arco di decenni nei negozi di Johannesburg. Il fulcro del suo lavoro consiste nella lavorazione di questi materiali in una lussuosa collezione di #moda femminile che gioca con texture, silhouette, luce, motivi e tagli avvolgenti. Con tecniche raffinate spinge al limite il processo di trasformazione, facendo emergere la vera bellezza da tessuti che prima sarebbero stati considerati antiestetici. Grazie all'utilizzo di una gamma di colori ricorrenti e di tagli sartoriali caratteristici, i modelli di diverse collezioni si possono abbinare e indossare per varie stagioni. «Il processo creativo è stato molto interessante, perché ci consente di rivedere la propria evoluzione, di scoprire nuovi aspetti in vecchie creazioni e di notare quanto si è cambiati nel tempo», dice Clive Rundle. «La mia ispirazione è nata dal desiderio di creare una collezione per il pubblico di #berlino, immaginando quello che la gente in Europa potrebbe voler vedere della creatività e del patrimonio dell'Africa, e di raccontare una storia scritta espressamente per questa città.» Con dieci look stratificati Clive Rundle ha creato una serie di personaggi che descrivono #berlino dal suo punto di vista. In questo omaggio sovversivo a una femminilità sfrenata, silhouette fluide e sensuali a più strati incontrano l'estetica della #moda maschile. Le stampe raccontano di panorami urbani e di decostruzione, rivelando una visione quasi futuristica della femminilità alimentata dal complesso passato della città.

Il designer di #moda maschile Floyd Avenue ha presentato otto look della sua nuova collezione autunno/inverno 2020 “Within Your Ken”. La collezione è incentrata su giacche e cappotti dal taglio rigoroso e su pantaloni multiuso in blu scuro e verde oliva. Asimmetrie e dettagli predominanti come cerniere, bottoni e cordoncini arancioni sono utilizzati consapevolmente come caratteristici elementi di stile. Nelle sue collezioni Floyd Avenue utilizza prevalentemente tessuti di cotone, in quanto le fibre naturali subiscono un lento processo d'invecchiamento che prolunga la durata dei capi. «Nell'industria tessile sudafricana, le fabbriche stanno chiudendo a un ritmo allarmante», racconta il designer. «Io compro i loro tessuti per non farli finire in discarica.» Inoltre Floyd Avenue produce cerniere e bottoni da materiali di scarto, trasformando ognuno di questi piccoli dettagli praticamente in un pezzo unico. I due look disegnati in esclusiva per la sfilata di #berlino sono nati sullo sfondo di inverni completamente diversi nei continenti. «Ho disegnato i look con uno sguardo al clima tedesco, ma si tratta di modelli che in Sudafrica non si potrebbero indossare. Per me questo show rappresenta una vera e propria pietra miliare, dato che non ho mai tenuto prima sfilate al di fuori dell'Africa. Tuttavia ho già preso contatto con alcuni compratori europei e spero di poter intrecciare nuovi rapporti da queste parti.»

Lezanne Viviers ha sfilato con l'etichetta VIVIERS Looks proveniente dalla sua collezione OR/BITING AURABOROS. Il nome deriva da una poesia nata durante il processo creativo della collezione che tratta dell'infinito e dell'interconnettività dell'universo. OR/BITING AURABOROS è in parte frutto della collaborazione con l'artista Marlene Steyn. Le creazioni si lasciano alle spalle ogni forma di razionalità per aprirsi al subconscio. I materiali utilizzati come seta, viscosa, cotone, nylon e fibre industriali in colori intensi creano affascinanti contrasti con parti opache e lucide, solide e fluide, naturali e sintetiche. In esclusiva a #berlino VIVIERS ha presentato l'ORBITING Dress come simbolo del legame infinito con l'oro come metallo prezioso e il Magic Cube Dress, composto dal batik nigeriano tinto a mano e lavorato con la tecnica dell'upcycling. «Mettiamo insieme resti di stoffa dando vita a nuove creazioni, per evitare il più possibile la produzione di scarti, e realizziamo tutti i capi d'abbigliamento nel nostro studio e nel Concept Space Lotus House di Johannesburg. Tutte le edizioni sono limitate per garantire una vendita completa; inoltre vorremmo che chi le indossa possa apprezzare a lungo l'unicità e la qualità dei capi», afferma Lezanne Viviers. «Desidero trasmettere al pubblico della #mercedesbenzfashionweek di #berlino la ricchezza della nostra cultura e la creatività degli stilisti, nella speranza che questo ci apra nuove opportunità in Europa.»

«Alkebulan» è il nome della collezione che Rich Mnisi ha disegnato in esclusiva per lo show. Si tratta del nome ancestrale dell'Africa, a cui si ispirano i look che rappresentano la bellezza e le molteplici tradizioni del continente attraverso colori brillanti. Le proporzioni e la stratificazione strutturata sono tipiche del linguaggio estetico di Rich Mnisi. Nell'eccesso di colori e con ricche applicazioni, in questa collezione lo stilista attinge ai valori e alla manualità che ha appreso dalla madre e dalla nonna. I look di Mnisi sono realizzati da un gruppo di sarte locali che attraverso il lavoro e la trasmissione del sapere riescono a produrre tagli complessi e a gestire l'upcycling degli scarti tessili. Ad esempio, le etichette appese ai capi di Rich Mnisi sono prodotte con ritagli di tessuto finemente triturati in un frullatore. Dal materiale ricavato lo stilista produce la carta per le sue etichette, incorporando al loro interno anche piccoli semi. In questo modo l'etichetta di Rich Mnisi risulta totalmente sostenibile e può anche dare vita a una nuova pianta. «È fantastico essere a #berlino tra i #mercedesbenz #fashion Talents», ha dichiarato Rich Mnisi. «Sono entusiasta della città e del mercato della #moda berlinese; non vedo l'ora di poter interagire con entrambi.»

La #mercedesbenzfashionweek si terrà fino al 15 gennaio 2020 per la prima volta nella nuova location della Kraftwerk. Altri 16 designer presenteranno qui in passerella le loro collezioni autunno/inverno 2020. Inoltre nel pianterreno aperto al pubblico della Kraftwerk si terranno mostre e installazioni che rappresentano il panorama della #moda, consentendo anche ai consumatori finali di lanciare uno sguardo alla prossima stagione.

25 anni di impegno di #mercedesbenz nel campo della moda

Negli ultimi 25 anni #mercedesbenz si è affermata come uno dei principali protagonisti nell'industria della #moda mondiale, creando un'autentica rete di contatti attraverso il suo impegno nelle iniziative per i designer e come partner delle #fashion Week e di vari eventi nel mondo della #moda. Attualmente il marchio è attivo su più di 70 piattaforme in oltre 40 Paesi, tra cui le #mercedesbenzfashionweek in Australia, Messico, Madrid, Tblisi e #berlino nonché il rinomato International Festival for #fashion, Photography and #fashion Accessoires di Hyères. I dati vengono aggiornati ogni anno.

Per un futuro responsabile della moda

Mercedes-Benz si impegna per un futuro sostenibile del design di lusso e contribuisce attivamente a garantire la futura crescita responsabile delle sue partnership nel mondo della #moda. Ciò avviene con un'attenzione particolare ai modelli di best practice e attraverso il dialogo con persone creative che si occupano di design ambizioso e intuitivo, ricchezza di idee e innovazione, difendendo questi valori. La promozione di nuove location per la #moda e il sostegno della nuova generazione di talenti creativi emergenti in tutto il mondo rimangono componenti fondamentali della strategia di #mercedesbenz nel mondo della #moda. Con il programma di promozione dei giovani talenti #mercedesbenz #fashion Talents e le #fashion Stories annuali, il fornitore di servizi di mobilità fino ad oggi ha sostenuto 140 designer su più di 30 piattaforme in tutto il mondo, tra cui Milano, Londra, New York, Pechino, Praga, Istanbul e #berlino. I dati vengono aggiornati ogni anno.



Per maggiori informazioni sulla #mercedesbenzfashionweek di #berlino consultate www.mbfw.berlin@MercedesBenzFashion o @mbfw.berlin.