logo fashion
fashion&beauty
settembre 26, 2016 - Alberto Guardiani

Alberto Guardiani - A walk in wonderland

Milano, Settembre 2016 –Una passeggiata in un mondo irriverente e incantato, dove la fantasia regna sovrana per scoprire la Collezione Donna Primavera Estate 2017 proposta da #albertoguardiani. È un viaggio sorprendente e inaspettato, che esplora inedite combinazioni cromatiche ed eccentrici accostamenti materici, per riflettere le molteplici sfaccettature di un unico carattere: quello della Donna contemporanea.

Femminile ma ironica, pratica ma al tempo stesso naïf, la musa di #albertoguardiani non ha paura di osare. Scelte stilistiche inconsuete rimescolano i codici della calzatura classica con un pizzico di audacia, per inventare accessori ultra-contemporanei che nascono con uno scopo ben preciso: quello di farsi indossare, e non solo ammirare.

Come da tradizione della Casa, l’ispirazione maschile e la vocazione funzionale sono due punti fermi della collezione. Ma questa Primavera Estate da #albertoguardiani si respira una nuova voglia di leggerezza, che non rinuncia a un tocco frivolo e spensierato.

Ne è perfetto esempio la Roundy: una struttura che si rinnova radicalmente, scegliendo un fondo impreziosito da un inserto in catena dorata sottolineato da un profilo laminato ton-sur-ton. La tomaia, declinata in un modello a gabbia, coniuga l'austerità di una foggia femminile sì, ma classica, con l'estrosa scelta dei materiali: vitello a stampa optical abbinato al camoscio, proposto in varie tonalità dal nero al nude, senza rinunciare a cromie più audaci come il giallo acceso.

Una metamorfosi analoga la subisce anche l'iconico Sharkboot, caratterizzato dalla famosa suola a dente di squalo. Questa calzatura di grande carattere scopre per la Primavera Estate 2017 il suo lato più femminile, declinandosi in un delizioso sabot realizzato in vitello a stampa optical black&white. Questo pattern deciso, e la fascia con velcro sul collo del piede (a tinta unita, per un piacevole contrasto) regalano all'insieme un carattere dinamico, lontano anni luce da un'immagine di femminilità stereotipata. Il modello a mocassino, classico della casa, si reinventa invece in versione grand soirée, vestendosi di cavallino stampato e scegliendo inserti in paillettes: una mise inaspettata per un accessorio grintoso, che stupisce ancora una volta per la sua versatilità.

Anche la New England, massima icona dell'allure maschile così cara alla Maison, scopre ora un'inclinazione più delicata. Il famoso fondo a carrarmato viene ridefinito da micro smerlature, mentre a fianco del classico mocassino con nappine compare anche una struttura simile a un polacchino, ma costruita da una gabbia di fasce multiple decorate da fibbie. Questo modello, proposto in versione in pelle lamé stampata a micro-fiori, con un dettaglio in elastico arancione a contrasto, rappresenta l'incontro ideale tra il maschile e il femminile, per un accessorio versatile sì, ma anche di gran carattere.

Parte dal fondo l'evoluzione della High England: la suola viene alleggerita da un inserto intrecciato, realizzato in corda e pelle argentata. Su questa struttura rinnovata s'innesta un'essenziale slip on.
Un modello attuale e tanto minimale nella forma, quanto eccentrico nella scelta dei colori e dei materiali: si va da una combinazione di vernice e camoscio in tre tonalità (nero, nude e bianco) decorati da micro-borchie dorate e impreziosite da cristalli Swarovski all'accostamento di lamé monocromo, ma declinato in diverse finiture. 

E se per la Primavera Estate 17 le fogge maschili si addolciscono, le strutture più tipicamente femminili scoprono un nuovo carattere.

È il caso di Holly, altra new entry di stagione, che combina un piglio grintoso all’appeal decisamente rétro. Merito del suo tacco oversize in gomma abbinato a un alto plateau, che le regala una silhouette simile a un clog, assieme a una calzata decisamente confortevole. Questa struttura, combinata con una tomaia aperta, che prevede una punta peep-toe e un cinturino alla caviglia, sembra pensata per le pin- up contemporanee: ad affascinarle saranno anche il mix di materiali e stampe in cui questo modello viene declinato. Imperdibile la versione che accosta il vitello nude con il cavallino a motivi black and white sia a zig zag che a macro-pois, sui quali si innesta senza soluzione di continuità un inserto in paillettes all black.

Le amatissime sneaker, che dal loro lancio nel 2016 si sono affermate come must-have per la loro per la loro leggerezza e versatilità, sono ora protagoniste di un'incredibile metamorfosi, che passa attraverso la scelta di materiali innovativi e colori audaci, accostati tra loro con nonchalance per un effetto davvero sorprendente. Il cavallino, declinato in stampe diverse, si combina a dettagli giallo sole e crea un look vitaminico ed estroso; sofisticati mix di stampe optical si sposano a inserti in camoscio, inventando un insieme originale e raffinato; ricche composizioni floreali di borchie, pazientemente applicate su vernice, vitello e camoscio trasformano le calzature sportive in statement piece da sfoggiare anche nelle occasioni più blasonate.

La famosa Ginger, dall'alta e leggerissima suola identificata da una micro-zeppa a contrasto, si diverte a declinarsi in inediti mix di materiali e colori. Il suo carattere trasversale, e la sua attitudine dressy, si svelano attraverso la sperimentazione di un approccio décor, che prende due strade diverse.
La prima è rappresentata da una pioggia di borchie floreali, mescolate con borchie decorate da Swarovski e arricchite da una base in pelle. Queste applicazioni preziose decorano una variante in camoscio nude combinato a nappa candida e micro zeppa nera, e una versione monocroma bianca, trasformando una scarpa sporty in un vero e proprio accessorio-gioiello.

La seconda strada che Ginger percorre per svelare la sua anima décor è complementare ed opposta alla precedente. Nessuna applicazione, nessuna aggiunta: è sufficiente la ricchezza visiva dei materiali scelti per regalare al modello una nuova identità. Vedere per credere: il cavallino, combinato in due diversi motivi grafici (lo zig zag e i grandi pois) si accosta a dettagli in vitello nude mentre la micro-zeppa, che identifica questa struttura, si colora adesso di giallo sole, e rappresenta un piacevole dettaglio a contrasto.

Et voilà: ecco un accessorio capace di definire un intero look, grazie al suo carattere esuberante e deciso.
Entrambe queste versioni, quella con le borchie e quella optical, sono disponibili anche nella versione sandalo, che riprende la purezza delle linee di Ginger alleggerendo ulteriormente la tomaia.

New entry per la Primavera Estate nel mondo sneaker è Tracy, identificata da un fondo a cassetta con mezzo carrarmato, decorato da un inserto in catena, e declinata una una delicata palette di tonalità pastello. È una calzatura iperfemminile e sofisticata, grazie al puntalino in gomma dalla finitura smerlata, agli inserti laterali laminati, che aggiungono un tocco luminoso, e ai graziosi lacci in raso (che però sono amovibili). Ma Tracy ha anche un’anima street, che si svela rimuovendo i lacci: può essere infatti indossata anche senza stringhe, in chiave casual, come una slip on.

Laki, caratterizzata dalla peculiare suola a due isole che la rende straordinariamente flessibile ed incredibilmente leggera, questa stagione esalta il suo carattere trasversale, trasformandosi in un 

perfetto accessorio metropolitano. Decorata da un'importante frangia, che la avvicina a un mocassino, questa struttura slip on trova nell'accostamento di pellami ricercati e cromie rubate alla palette dei pastelli uno stile che sa strizzare l'occhio alle tendenze, senza tradire la propria personalità. Un esempio eccellente? La versione che mette insieme, sulla caratteristica suola bianca, una tomaia in pelle nera e camoscio nude, a cui si abbiano con inaspettata facilità una frangia laminata e una fascia nera decorata da borchie floreali.

Azzardato? Sì. Azzeccato? Senza dubbio.

Infine c'è Wendy: il suo fondo intermedio viene decorato quest'anno da un inserto a contrasto che riporta il nome Guardiani. Oltre al modello classico, questa stagione, entra in scena anche la versione “espadrilles”, dallo scollo più pronunciato. I doppi lacci in grosgrain, che sono sempre a contrasto con la calzatura, consentono una doppia funzione. Il paio più corto permette di indossare questa sneaker come in maniera tradizionale, mentre il paio lungo si può allacciare romanticamente alla caviglia, per sognare che l'Estate 2017 sia già qui. 

News correlate

giugno 16, 2017
download all Scarica tutto
aprile 10, 2017
download all Scarica tutto
gennaio 11, 2017
download all Scarica tutto

Filtro avanzato